Il Parco Regionale dell'Adda Sud

Fiume AddaIl corso dell'Adda si snoda, nella sua parte meridionale, tra depositi alluvionali. I terrazzi più antichi, di età olocenica, sono i più distanti dal letto fluviale, mentre i più recenti degradano lentamente verso l’asta del fiume. Il territorio protetto comprende, oltre ai boschi rivieraschi, anche zone palustri costituite da lanche" e "morte" che il fiume ha formato nel tempo, cambiando percorso...

 presentazione parco

PubblicazioniPieghevoli

Pieghevoli

Pe.Dal.Adda

Percorso naturalistico da Rivolta d'Adda alle porte di Lodi. Ideato per rendere fruibili luoghi immersi nella natura e per far conoscere zone ricche di fauna e di flora a due passi dalla nostre città e dai nostri paesi.

Sentiero della biodiversità

Tra i comuni di Lodi e Cavenago d'Adda si trova la Lanca di Soltarico, lunga 7 chilometri. Qui si snoda il sentiero della biodiversità, un grande spazio naturale ricco di zone umide in grado di ospitare numerose specie di animali e vegetali.

Sentiero delle libellule. Morta di Abbadia Cerreto

Compresa tra il fiume Adda e il fiume Tormo, la Morta della Badia rappresenta un'ambiente ideale per la sopravvivenza di numerose specie di libellule. Il sentiero didattico all'interno dell'area ha l'obiettivo di promuovere e far conoscere questi ambienti a tutti coloro che ne siano interessati.

Le Torbiere Caselle e Ca' del Biss di Crotta d'Adda

Le Torbiere, recentemente riqualificate dal Parco Adda Sud, si trovano lungo un comodo percorso che permete di osservare la campagna tra Adda e Po, il canale navigabile, il sistema di argini della golena e un tratto  dell'Adda, con partenza e arrivo a Crotta d'Adda.

Informazioni utili per vivere il parco

Scheda illustrativa di alcuni dei progetti e degli ambienti caratteristici del Parco Adda Sud.